F.A.Q.

Domande dei Clienti

PERCHÈ ACCERTA?

Abbiamo scelto di chiamarci ACCERTA per l’etimologia della parola. Noi accertiamo, verifichiamo e controlliamo la correttezza dell’informazione che ci richiedete. Eventuali errori rilevati nelle richieste vi verranno comunicato tempestivamente.

COME POSSO CONTATTARVI?

Per una maggiore scorrevolezza del lavoro il miglior metodo di contatto è attraverso la compilazione dei form che trovate disponibili per ogni servizio offerto. Qualora la vostra richiesta esuli da quelle riportate, oppure abbiate necessità di chiedere ulteriori informazioni, potete contattarci via e-mail o telefonicamente. Le tempistiche di evasione delle richieste possono variare.

QUALE SERVIZIO SCEGLIERE PER NON SBAGLIARE?

I servizi sono ampi e molteplici, gli stessi sono finalizzati a specifiche esigenze. Accertaweb.it mette a disposizione dei propri clienti personale qualificato che, attraverso un servizio di assistenza sia telefonica (348.7135821) sia via email (info@accertaweb.it), può aiutare i clienti nella scelta del servizio adatto (evitando problematiche successive) e nella successiva lettura e verifica dei servizi richiesti.

Non trovi il servizio? Scrivici o consulta il tasto Cerca.

CHE METODI DI PAGAMENTO ACCETTATE?

Accettiamo le principali Carte di Credito (Visa, Mastercard, american express), servizio Paypal, Carte di Debito Postepay e Prepagate.

Prossimamente verrà implementato il servizio di pagamento bonifico bancario.

Il servizio di pagamento sfrutta collegamenti e connessioni sicure https garantite in tutto il mondo.

OFFRITE MAI SCONTI E PROMOZIONI?

Il metodo migliore per sapere quando offriamo dei servizi a prezzi promozionali è essere iscritto alla nostra newsletter. Così facendo sarete sempre aggiornati.

NON HO DIMESTICHEZZA CON I TERMINI DEL CATASTO ETC. COME POSSO ESSERE CERTO DI RICHIEDERE IL GIUSTO DOCUMENTO?

I nostri form da compilare sono accompagnati da una breve spiegazione del servizio che vi può aiutare per meglio comprendere il servizio che state cercando. Qualora ciò non dovesse bastare, potete contattarci per avere maggiori spiegazioni.

HO URGENZA DI RICEVERE NEL MINOR TEMPO POSSIBILE UN DOCUMENTO, IN QUANTO POTETE INVIARMELO?

Tutti i tempi di attesa per la ricezione dei documenti sono ben chiari e visibili in ogni servizio. Alcuni tipi di servizi possono esservi consegnati in tempi minori con un piccolo sovraprezzo.
N.B. il carattere d’urgenza non può essere applicato a tutte le tipologie di documento.

QUALI SONO LE VOSTRE MODALITÀ DI CONSEGNA DEI DOCUMENTI RICHIESTI?

Una volta completato l’ordine vi verrà inviata un’e-mail di conferma, non appena arrivata, vi basterà attendere il tempo richiesto per l’evasione del vostro ordine. L’ordine vi verrà spedito tramite indirizzo email che avete fornito nei dati.

Successivamente nella vs pagina personale del sito avrete i vs. documenti richiesti in modalità pdf, insieme alle fatture di pagamento. Avete bisogno della modalità cartacea? Nessun problema… la spediamo noi per posta.

COME VIENE CALCOLATO IL TEMPO DI CONSEGNA DI UN DOCUMENTO?

Il tempo di consegna per tutti i documenti vene calcolato in base agli orari ed i giorni di apertura dei nostri uffici, degli uffici catastali e comunali e in base alla disponibilità delle banche dati consultate. Eventuali problemi riguardanti la ricerca dei vostri documenti e modifiche, quindi, nella tempistica di consegna vi verranno comunicati prontamente (cause tecniche di blocco delle banche dati). Ogni ordine specificherà comunque chiaramente il tempo stimato per la consegna dei documenti. N.B. La consegna prevista potrebbe variare nel caso in cui il pagamento non sia confermato dai nostri sistemi.

HO INVIATO LA RICHIESTA, MA MI SONO ACCORTO DI AVER SBAGLIATO DATI O DOCUMENTO, COSA POSSO FARE?

Chiediamo a tutti i nostri clienti di verificare con accuratezza i dati che inserite nei form e, con altrettanta accuratezza, il documento che scegliete di ricevere. Purtroppo, una volta inviata la richiesta viene anche formalizzato il pagamento e quindi non è più possibile cambiare. Vi chiediamo di fare molta attenzione per non incorrere in queste spiacevoli situazioni, grazie.

CHE COS’È IL CATASTO?

Il catasto edilizio è costituito dall’insieme di documenti, mappe e atti, che descrivono i beni immobili (indicando luoghi e confini), nome dei possessori, rendite. Con le rendite si calcolano tasse e imposte (imu, tasi, etc..).

Il catasto non è probatorio poichè non fornisce prova legale di reale proprietà. I passaggi di proprietà, le variazioni non hanno mai valore di certificazione della proprietà (ad eccezione di alcune zone d’Italia dove vige il catasto tavolare). Per la verifica quindi della reale prova legale della proprietà esiste la conservatoria dei registri immobiliari od in alternativa l’archivio notarile. Il catasto tavolare è un tipo di ordinamento catastale che fu in uso nell’impero austroungarico ed è oggi ancora vigente in Italia in alcune province italiane. Si differenzia da quello classico per la modalità di conservazione e per il diverso rilievo giuridico delle sue risultanze, che hanno efficacia costitutiva, oltre che probatoria per i trasferimenti immobiliari.

COME PROCEDO SE I DATI NON SONO AGGIORNATI?

Qualora alcuni dati non fossero aggiornati, sarà possibile utilizzare il servizio Voltura catastale per correggere ed aggiornare le informazioni o in alternativa per piccoli dettagli usare il servizio correzioni errori visura catastale

DOVE TROVO I DATI CATASTALI DELL’IMMOBILE?

I dati catastali si possono reperire nell’atto notarile. In alternativa deve essere eseguita un visura catastale nell’archivio catastale. Usa il nostro servizio visura catastale per nominativo o indirizzo!

CHE COS’È LA CONSERVATORIA DEI REGISTRI IMMOBILIARI?

È l’Ufficio dove si conservano e si registrano tutti i documenti che attestano i passaggi di proprietà degli immobili, ovvero le trascrizioni e le iscrizioni relative quali ipoteche, privilegi, diritti.

È POSSIBILE RECUPERARE GLI ATTI NOTARILI?

È possibile recuperare solo atti pubblici depositati presso le Conservatorie dei Registri immobiliari o Archivi Notarili di Stato. Non si possono ottenere scritture private o successioni registrate. Per queste ultime bisogna fare una verifica presso gli uffici dell’Agenzia Delle Entrate territorialmente competente.

CHE COS’È LA CAMERA DI COMMERCIO?

Il registro delle imprese, per la legge italiana, è un registro in cui le imprese italiane sono tenute all’iscrizione, e che costituisce la fonte primaria di certificazione dei loro dati costitutivi, così come le anagrafi comunali lo sono per i dati dei cittadini. Chi svolge in Italia un’attività economica sotto forma di impresa deve iscriversi al registro delle imprese tenuto dalle camere di commercio italiane (una per ogni provincia), interconnesse tramite la loro società di informatica, InfoCamere. Un modo facile per ottenere informazioni utili consultando l’anagrafe delle imprese italiane: conoscere un’azienda, la sua attività, gli amministratori, ti può aiutare in una scelta importante.

LA VISURA CAMERALE PUÒ ESSERE RICHIESTA PER TUTTE LE SOCIETÀ O INDIVIDUI ISCRITTI IN CAMERA DI COMMERCIO?

Il Documento può essere richiesto solo per le categorie appartenenti a:

  • AGRICOLTURA
  • ARTIGIANATO
  • INDUSTRIA.

Non è possibile ottenere la Visura Camerale per gli Albi professionali, quali Avvocati, Medici, Architetti, altri liberi professionisti, ecc, a meno che gli stessi non abbiano uno Studio Associato e quindi figurino come Società a tutti gli effetti.

CHE COS’È LA VISURA CAMERALE ORDINARIA?

La visura camerale ordinaria riporta le informazioni legali dell’impresa e le principali informazioni economiche e amministrative tra cui: dati anagrafici, codice fiscale, natura giuridica, data di costituzione, attività svolta, cariche amministrative, organi sociali, unità locali. Essa ha validità semestrale, dalla data di rilascio. La Visura Camerale può servire per scoprire tutte le informazioni di una determinata azienda: le dimensioni, quando è stata avviata, se è operativa, il numero di dipendenti, se l’oggetto sociale corrisponde all’attività che svolge realmente la società, se gli esponenti sono stabili oppure cambiano di frequente, chi ha poteri di firma, ecc.

COS’È IL PRA?

Il Pubblico Registro Automobilistico (PRA) contiene tutte le informazioni relative alle vicende giuridico patrimoniali dei veicoli soggetti ad iscrizione. La normativa di riferimento è costituita dalla legge istitutiva del PRA (R.d.l.436/27), dalla legge 187/90, con la quale si è dato avvio alla automazione del PRA, e dal D.M. 514/92, che ne costituisce il regolamento di attuazione.

Tutte le targhe sono inserite nella banca dati telematica del p.r.a.?

No nella banca dati sono registrate le targhe a partire dal 1993. Ciclomotori (50 cc), veicoli agricoli non sono inserite in banca dati.

0